Per valorizzare e sviluppare il turismo quale risorsa fondamentale per il rilancio e la ricchezza del territorio, da ottimizzare soprattutto mediante la diffusione dei punti di informazione e accoglienza, la Giunta Municipale di Imperia, su proposta dell’assessore Gianmarco Oneglio, ha deliberato nei giorni scorsi di affidare a soggetti terzi il Servizio IAT.
Nelle scorse ore è stato pubblicato l’avviso esplorativo. L’oggetto è la gestione dei punti IAT da parte di soggetti terzi operanti in ambito turistico mediante collocazioni in propria sede autonoma. La durata dell’affidamento è pari a 24 mesi, eventualmente rinnovabile per ulteriori 24 mesi. Il costo complessivo dell’operazione per 48 mesi per due punti IAT è di 62.951,04 euro Iva esclusa.
I soggetti interessati dovranno possedere esperienza comprovata nella gestione di strutture turistiche e conoscenza delle lingue straniere, mentre le location dovranno essere adeguate, centrali e prove di barriere. Il termine valido per la manifestazione di interesse è fissato in Venerdì 21 dicembre 2018 alle ore 12. Ciascun soggetto può presentare offerta per un solo punto IAT. Le modalità di scelta sono quelle della procedura negoziata previa indagine di mercato: verrà costituita una graduatoria, in base all’esito della selezione, dalla quale verranno individuati almeno due punti IAT.
“Abbiamo pensato a un sistema che fosse efficiente e che permettesse di valorizzare i punti di forza della città in chiave turistica”, commenta l’assessore Gianmarco Oneglio. “Abbiamo inserito per i soggetti interessati alcuni requisiti, come la conoscenza delle lingue straniere, che riteniamo fondamentali. Gli IAT, tema sul quale abbiamo insistito molto anche in campagna elettorale, sono uno strumento che contribuirà alla crescita di Imperia sul fronte turistico”.