“I danni subiti dalla nostra Liguria, a seguito dell’ultima emergenza maltempo, hanno interessato anche l’erosione costiera, le dighe, i pontili, le scogliere di protezione e le opere di difesa marittima a protezione degli abitati: tutti questi danni superano ad una prima stima i 10 milioni di euro e non rientrano nell’Ordinanza di Protezione Civile già emessa dal Consiglio dei Ministri: occorre ora ampliare il provvedimento con un’integrazione ad hoc” ha commentato così Manuela Gagliardi, deputato ligure di FI, l’interrogazione urgente al Ministro dell’Ambiente Sergio Costa già depositata alla Camera, a cui hanno aderito anche i colleghi liguri Cassinelli, Bagnasco e Mulè. “Il Governo stanzi al più presto nuove risorse in favore di Regione Liguria per ripristinare le opere di difesa a mare anche a protezione degli abitati, oltre che per contrastare l’erosione costiera. I liguri devono respirare al più presto dopo mesi difficili: insieme alla Regione ci impegneremo a far si che l’impegno si realizzi sin da subito in opere concrete”.