A Imperia un 40enne aveva intrecciato una relazione con la cuginetta di 13 anni compiendo atti sessuali. La vicenda si è chiusa con il proscioglimento dell’uomo che ha visto decadere le accuse di abusi durante l’udienza preliminare. Il giudice ha tenuto conto di un difetto nella presentazione della querela e del risarcimento della vittima. Il 40enne era stato sottoposto a una misura cautelare, ossia di non avvicinare la ragazzina nè di comunicare con lei, come scrive Maurizio Vezzaro su “La Stampa”.