Gli insulti al bar e lo sfogo su Facebook contro l’ex procuratore del tribunale di Sanremo Roberto Cavallone sono costati 30 mila euro all’avvocato sanremese Andrea Rovere. Il Tribunale civile di Torino lo ha condannato a risarcire il magistrato per diffamazione. Nel bar di fronte al tribunale di Imperia, rivolgendosi a due pm onorari, Rovere si era lasciato andare a frasi offensive contro Cavallone. Inoltre su Facebook pubblicò alcuni commenti negativi su Cavallone e l’ispettore della Postale Ivan Bracco, come scrive Paolo Isaia su “Il Secolo XIX”.