Nella giornata di ieri la Polizia di Stato ha arrestato A.S., 35enne italiano, incensurato, per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.
La Volante, nel corso dei quotidiani servizi di controllo del territorio, ha notato A.S., seduto nella sua auto posteggiata lungo i parcheggi sul Lungomare Marinai d’Italia. Appena avvistata la pattuglia A.S., di scatto, ha lanciato qualcosa verso i sedili posteriori. Quest’ultimo atteggiamento non ha potuto che insospettire gli operatori di polizia che, dunque, hanno proceduto ad un controllo.
All’interno dell’auto è stata trovata una busta di tabacco trinciato al cui interno erano celati circa due grammi di marijuana.
Considerato l’atteggiamento del ragazzo, da subito mostratosi insofferente al controllo di polizia, la perquisizione è proseguita nella sua abitazione, dove gli operatori hanno trovato, in un magazzino di pertinenza della stessa, 600 grammi di marijuana, in parte nascosta in una tanica in plastica e, per la restante quantità, già tritata con un grinder, presumibilmente pronta per essere venduta. Inoltre, nascosti in una scatola, sono stati rinvenuti ulteriori 6 grammi di hashish.
L’accurata perquisizione ha consentito di scovare, all’interno del vano caldaia, un grosso fusto di plastica, nascosto dietro altri contenitori, con all’interno delle infiorescenze di marijuana.
Considerato che il quantitativo rinvenuto, di certo incompatibile con il possesso ai fini del consumo ad uso personale, gli operatori procedevano all’arresto di A.S. per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, reato di cui dovrà rispondere davati all’Autorità Giudiziaria nel corso dell’udienza che avrà luogo domani presso il Tribunale di Imperia.