Silvio D., 33enne imperiese, è stato condannato a un anno e mezzo di carcere, con sospensione della pena, per aver picchiato e minacciato di morte la fidanzata. Il pm Elisa Loris aveva chiesto 2 anni di carcere. Nel novembre 2011 durante l’ennesima lite con la fidanzata, il 33enne l’aveva presa a calci e pugni e l’aveva minacciata dicendole che l’avrebbe portata in un posto isolato per poi ucciderla. La ragazza in ospedale era stata dimessa con una prognosi di 15 giorni, come scrive Paolo Isaia su “Il Secolo XIX”.