sdr

dav

dav

sdr

dav

Un’aula interessata e partecipativa ha seguito l’incontro tecnico per elettricisti che si è svolto presso la sede della Confartigianato a Sanremo. La riunione, organizzata in collaborazione con Schneider Electric e Demo spa, ha approfondito la tematica “Quadri Elettrici Intelligenti per il Terziario: normative e tecnologie”. Ad aprire la serata è stato il Presidente degli impiantisti elettrici della Confartigianato Michel Khelif, che ha sottolineato l’importanza di incontri formativi di questa tipologia confermando in tal senso l’impegno dell’Associazione di Artigiani. Presenti Danilo Monfrinotti (Schneider venditore di zona), Maurizio Licco (Schneider gestione grossisti), Alessandro Galluzzo (Agenzia Rep gestione grossisti) e Andrea Benvenuto (Agenzia Rep venditore di zona). Per la Demo spa è intervenuto Costantino Bevilacqua Coordinatore Area Vendite Liguria Ponente.
La parola è quindi passata alla relatrice dell’incontro, Elisa Fallini, che ha affrontato sia aspetti normativi (Normativa quadri CEI EN 61439-1 e 2, Normativa centralini CEI 23-51) sia tecnici (Sensori di monitoraggio wireless PowerTag per apparecchi modulari Acti; Moduli di comunicazione Smartlink per apparecchi modulari Acti 9; Casi applicativi).
La ricerca e lo sviluppo tecnologico condotto da Schneider Electric hanno permesso di mettere a disposizione dei professionisti del settore strumenti utili per la realizzazione di quadri elettrici per il terziario nel rispetto dell’aggiornamento delle norme e rispecchianti le nuove esigenze di connettività. Dopo un inquadramento normativo, il quadro elettrico per il terziario diventa intelligente: il punto chiave dell’impianto per la raccolta delle informazioni. I dispositivi di protezione integrano funzioni di misura dell’energia e comunicazione a distanza.

La tecnologia e l’innovazione dell’offerta Schneider Electric mette a disposizione dell’utente tutti gli elementi per:
– Intraprendere azioni per ottimizzare i consumi;
– Ripartire i costi energetici;
– Ottimizzare e pianificare preventivamente la
manutenzione;
– Migliorare l’affidabilità e la continuità di servizio
dell’impianto.

L’incontro si è concluso con un rinfresco a base di prodotti tipici del territorio durante il quale, in maniera conviviale, è proseguito il confronto tra i presenti.