Oggi in Francia è stata organizzata la manifestazione dei “gilet gialli” per protestare contro il caro benzina. La vasta protesta che potrebbe bloccare strade e autostrade: sono previste circa 1.500 manifestazioni in tutto il paese.
In Savoia, a Pont-de-Beauvoisin, una manifestante di circa 50 anni è stata uccisa da un’auto che invece di bloccarsi di fronte ai manifestanti, ha proseguito la propria marcia accelerando. La conduttrice dell’auto sarebbe stata presa dal panico, quando i manifestanti hanno iniziato a sbattere contro la sua auto, mentre stava portando sua figlia all’ospedale.
Sulla tangenziale di Besancon, nell’est, un automobilista esasperato dal blocco stradale ha fatto inversione di marcia provocando un incidente con due feriti.
A Grasse un’altra persona ha cercato di forzare un blocco dei “gilet gialli” ed ha investito un agente della Polizia Municipale. La vettura è stata fermata poco dopo ed il conducente è stato fatto scendere ed ammanettato, come riporta “Nice Matin”.