La Polizia di Stato di Stato mantiene a Ventimiglia un dispositivo potenziato per il controllo del territorio. A supporto delle Volanti che operano nella città, quattro equipaggi specializzati del Reparto Prevenzione Crimine Liguria, operatori del settore appositamente addestrati.
Ogni giorno decine di persone vengono identificate e altrettanti veicoli subiscono accurati controlli.
Tra i risultati conseguiti, gli Agenti del Commissariato di Ventimiglia, mercoledì sera, hanno colto sul fatto due stranieri di 31 e 35 anni, di nazionalità romena, che transitavano nei pressi di Largo Torino, poco dopo le 22, a bordo di un’auto con targa romena.
Il loro atteggiamento, eccessivamente guardingo, ha indotto gli operatori di polizia ad effettuare un controllo sul veicolo.
Parzialmente celata da altri oggetti, all’interno dell’abitacolo, è stata rinvenuta una valigia contenente ben 100 orologi di marche pregiate, tutti confezionati come nuovi e con relative etichette di prezzo e supporti sagomati per l’esposizione, un bracciale in oro, una chiave inglese di grandi dimensioni, un cacciavite lungo 20 centimetri, un coltello a serramanico con lama lunga 9 centimetri.
Tutti gli oggetti sono stati sottoposti a sequestro. I due stranieri, in evidente imbarazzo, non hanno fornito alcun documento che potesse confermare il lecito acquisto degli orologi e della collana, né sapevano giustificarne il possesso. Allo stesso modo non potevano spiegare in modo credibile la presenza degli arnesi da scasso e da taglio ritrovati da poliziotti. Accompagnati al Commissariato ventimigliese, i due sono stati sottoposti al foto segnalamento della Polizia Scientifica. Incensurati e senza fissa dimora in Italia, venivano denunciati per i reati di ricettazione e porto di armi od oggetti atti ad offendere. Proseguono gli accertamenti per appurare la provenienza degli oggetti sequestrati.