Deluso dalla mancata vendita di obbligazioni bancarie, ha protestato minacciando il cassiere utilizzando una pistola all’agenzia di Taggia di Banca Intesa San Paolo, in via Blengino. Successivamente i Carabinieri hanno trovato nella case dell’uomo di 88 anni, nato a Bordighera, ma residente a Taggia, due pistole, repliche inoffensive di armi da fuoco. Le ipotesi di reato sono porto abusivo di armi, minacce e esercizio arbitrario delle proprie ragioni, come scrive Giulio Gavino su “La Stampa”.