Personale della Polizia di Stato del Commissariato P.S. di Sanremo, ieri ha proceduto all’arresto di N.M., nato il 1989, sedicente cittadino kenyota/maliano, già noto alle Forze dell’ordine per reati della stessa indole.
Nel corso di attività investigative finalizzate alle prevenzione e repressione dello spaccio di sostanze stupefacenti, alcune fonti confidenziali ed alcuni cittadini avevano riferito che da qualche tempo, un immobile di via Palazzo era interessato da un insolito movimento di tossicodipendenti. Dai primi accertamenti svolti, si è appurato che all’indirizzo segnalato c’era un’abitazione occupata da stranieri ed è stato pertanto predisposto un servizio di appostamento per individuare con esattezza l’abitazione dei possibili sospettati.
Nella mattinata di ieri, gli agenti, dopo lungo appostamento, hanno deciso di fare ingresso nello stabile sorprendendo uno straniero sulle scale del palazzo, in attesa verosimilmente di un compratore. L’individuo, accortosi della presenza degli operatori, ha tentato immediatamente di disfarsi di un involucro e, dandosi alla fuga, di raggiungere la sua abitazione. Gli agenti, dopo breve inseguimento, sono riusciti a bloccarlo all’interno dell’appartamento, sul terrazzo, dove l’uomo stava tentando di disfarsi di alcuni involucri di stupefacente da lui nascosti tra le tegole del tetto cercando di lanciarli nella sottostante piazza Borea d’Olmo.
Sono stati sequestrati 6 involucri contente circa 3 grammi di cocaina e 3 contenenti 8 grammi di eroina, oltre a materiale per il confezionamento, sostanza da taglio e denaro contante, presumibile provento dello stupefacente appena venduto.
Lo straniero, con precedenti per reati dello stesso tipo, è stato arrestato per detenzione a fini di spaccio di sostanza stupefacente e messo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria per il processo.