Non è mai troppo presto.
Da molto tempo insistevo con l’ufficio manutenzioni cittadino di Bordighera perché rimuovesse, a fine stagione, dalle spiagge libere cittadine, le cabine posizionate sulle spiagge ad uso spogliatoio.
Utilissime in estate, devono essere rimosse non appena finisce la stagione estiva per evitare che le mareggiate, che inevitabilmente arrivano, possano distruggerle o addirittura, come successo in questi giorni, trascinarle in mare.
Ovviamente non sottovaluto l’eccezionalità della mareggiata di questi giorni, e non faccio confronti con i danni subiti da alcuni stabilimenti balneari, ma da amministratore cittadino ho l’obbligo di segnalare qualsiasi possibile danno al patrimonio comunale; anche se qualcuno potrebbe considerarlo marginale. Danno che poteva, in questo caso, essere evitato.
Il prossimo anno dovremmo ricomprarle, con i soldi dei contribuenti, mentre era sufficiente rimuoverle quando dovuto. E il sottoscritto insisteva da settimane perché fosse fatto; inascoltato. Non tutti i danni sono inevitabili, alcuni possono essere evitati con la dovuta attenzione e con la normale diligenza del caso.
I cambiamenti climatici ci esporranno sempre più spesso ad eventi intensi e imprevedibili: dobbiamo arrivarci preparati per minimizzare il danno e preservare le vite umane; ma anche il patrimonio, sopratutto se appartiene alla comunità, che poi deve sostituirlo, quando poteva essere rimosso e conservato.
Giovanni Ramoino – Consigliere gruppo misto