Sanstevese-Ospedaletti Calcio 3-4
Sul campo di Pian di Poma, casa provvisoria della Sanstevese, questo pomeriggio si è avuta l’ennesima dimostrazione che il calcio può riservare amare sorprese anche quando parti favorito e vai in vantaggi 4 a 0.
L’Ospedaletti di mister Carlet entra in campo deciso riuscendo ad imporre il proprio gioco per tutti i primi 60 minuti della partita, salvo poi avere un calo mentale più che fisico, dovuto, bisogna dirlo, anche all’ingresso di tutti e cinque i cambi a disposizione del tecnico orange.
Occasione colta al volo dalla Sanstevese di mister Siciliano (espulso per proteste sul finire del match), che riesce a rinascere dalle proprie ceneri e segnare tre reti nell’arco di appena tredici minuti.
Gli ospiti vanno in vantaggio al quarto seguente il fischio d’inizio con il solito Miceli che parte da centrocampo, fa fuori i suoi avversari e calcia forte in porta. Una leggera deviazione e la palla si insacca alle spalle del portiere.
La seconda rete dell’Ospedaletti arriva tre minuti dopo: assist perfetto di Fabio Sturaro, partito sulla destra come sa fare lui, l’ala “arancione” salta il difensore e mette una palla perfetta sulla testa di Scappatura che non sbaglia.
Passa una buona mezzora ed è la volta dello stesso Sturaro, il quale va a togliersi una personale soddisfazione spizzando il traversone di Miceli. E’ 3 a 0 e tutti negli spogliatoi.
Al rientro sarà ancora bomber Espinal – subentrato a Sturaro – a segnare l’ultimo gol orange della giornata, staccando di testa e colpendo prima la traversa e poi, di rimbalzo, l’estremo difensore che involontariamente fa da sponda al pallone che rotola oltre la linea di porta.
Il resto è storia. L’Ospedaletti porta a casa i tre punti e rimane in testa alla classifica. Domenica prossima arriva il Bragno.

La formazione schierata da Alan Carlet: Frenna Matteo in porta, Negro Alessio, Fici Roberto, Artioli Giovanni (2000), Ambesi Elia, Negro Andrea, Sturaro Fabio, Cadenazzi Fabrizio, Gambacorta Luca (’99), Miceli Armando, Scappatura Alessandro (’99)
Partono dalla panchina: Bazzoli Lorenzo (2000), Moraglia Andrea, Rossi Diego, Saba Matteo, Sturaro Paolo, Rinaldi Gioele (’99), Espinal Josè, Schillaci Mattia (2000)
Sostituzioni (tutte nel secondo tempo): Schillaci subentra a Gambacorta (10°), Espinal per Sturaro Fabio (15°), Moraglia entra al posto di Negro Alessio (17°), Rossi su Cadenazzi (23°) e Saba offre il cambio a Miceli (30°)
Ammoniti 2: Gambacorta e Cadenazzi
Marcatori: Miceli (4°), Scappatura (7°), Sturaro Fabio (18° – fine primo tempo – Espinal (23°)

L’undici schierato dagli avversari di Simone Siciliano: D’Ercole, Elkamli, Gracci, De Flaviis, Gagliardi, Stella, Russo, Geraci, Cutellé, Crudo, Brizio
Di riserva: Palmieri, Lanteri, Baidi, Cioffi, Grandi, Borriello, Rambaldi, Calvini, Valenzise
Sostituzioni (nel secondo tempo): Rambaldi entra per De Flaviis, Calvini per Crudo
Ammoniti 3: Stella, Cutellé, Calvini
Marcatori: Cutellé, Ralbaldi, Russo

Direttore di gara: Matteo Fagiolino
Assistenti: Simone Colella, Angelo Grillo