Alberto Lari si è insediato alla guida della Procura di Imperia il 16 novembre 2017, sostituendo Giuseppa Geremia, che, nell’appello bis di “Maglio 3” ha sostenuto l’accusa. Lari commenta così le condanne per associazione a delinquere di stampo mafioso che la Corte d’Appello di Genova ha inflitto a 9 imputati: “Siamo davanti a una sentenza storica, che sancisce l’esistenza della ’ndrangheta in Liguria”. “Il Ponente è una realtà molto chiusa, luoghi come Ventimiglia Alta, Vallecrosia sono difficili da penetrare per chi fa le indagini” dice Lari a Paolo Isaia su “Il Secolo XIX”.