Si è svolto ieri nel primo pomeriggio, presso Sala polivalente del Municipio di Civezza, un incontro tra i Carabinieri e gli anziani del centro imperiese. Il Comandante della Compagnia, Capitano Mario Boccucci, ed il Comandante della Stazione, Maresciallo Maurizio Massabò, hanno illustrato alla platea le principali ed attuali tecniche utilizzate dai truffatori per raggirare le vittime: il falso incidente stradale, la presunta fuga di gas con la richiesta di mettere da parte oro e denaro per evitare la contaminazione, l’avvocato che chiede una “cauzione” per il rilascio di un parente arrestato dalle forze di polizia, la consegna del pacco acquistato dal nipote o dal figlio, l’offerta di essere accompagnati a prelevare allo sportello automatico. I partecipanti sono stati invitati a seguire alcune raccomandazioni fondamentali: dal prestare sempre e comunque molta attenzione alle persone che ci avvicinano al diffidare delle apparenze; dal non aprire agli sconosciuti all’evitare di eseguire, a domicilio, pagamenti in contanti; dal non fidarsi di un qualsiasi tesserino esibito da estranei – nel caso, chiamare sempre il 112 o la Stazione Carabinieri – all’essere sempre prudenti nel fornire informazioni al telefono; dall’evitare di farsi distrarre – se qualcuno è entrato in casa con un pretesto – al cercare di non restare mai soli, creando buoni rapporti di vicinato. L’iniziativa, particolarmente apprezzata dalla popolazione, rientra in un più ampio progetto promosso dal Comando Provinciale di Imperia finalizzato a garantire una maggiore vicinanza ai cittadini ed in particolare alle fasce maggiormente vulnerabili. Gli incontri continueranno nelle prossime settimane anche negli altri comuni.