I funerali di Nathan Labolani, 18enne ucciso domenica 30 settembre a Apricale da un cacciatore di Ventimiglia si sono svolti ieri nel cimitero del borgo. Il feretro del giovane, coperto di fiori bianchi, è stato salutato con un lancio di palloncini bianchi. A ricordare Nathan il nonno, che ha scritto una lettera al giovane: “Ciao Nathan, mi raccontavi tutto, i tuoi progetti, tutto quello che volevi fare da grande. Mi dicevi sempre: ‘Nonno, mi devi spiegare tutto, perché quando non ci sarai più devo essere in grado di fare tutto come te. Amavi la terra, che Dio ti accolga nelle sue praterie”.