Accusa di circonvenzione di incapace per l’ex consigliere comunale di Bordighera Massimo Fonti e per la moglie, Alessandra Martini. Sono indagati in concorso per aver convinto lo zio della Martini, Domenico Albanese, di 76 anni, che in passato ha gestito un’impresa di tappezzerie, a donare loro fondi di investimento per circa 420 mila euro. La somma era frutto di fondi di investimento che l’anziano aveva presso la filiale di Bordighera della banca “Passadore”, come scrive Giulio Gavino su “La Stampa”.