Chef Rubio, conosciuto per la conduzione di Unti e Bisunti e altri programmi (culinari e non), parlando al “Tg Zero” di “Radio Capital” ha commentato in questo modo a chi fa ironia o minimizza la questione dei migranti:
“Sono persone mai uscite dalla propria proprietà privata, le invito a farsi un giro nelle zone di confine a Ventimiglia ed incontrare chi aiuta queste persone lasciate in balia di loro stessi. A Ventimiglia per diversi giorni ho visto con i miei occhi l’iter che fanno i migranti, rimbalzati ogni giorno da una parte all’altra dalle forze dell’ordine francesi ed italiane”.
“I transalpini falsificano i dati di entrata e gli italiani falsificano i dati per far entrare nei Cpr anche i minorenni – ha proseguito lo Chef Rubio – Nelle mani della ‘Ndrangheta sono consegnate nuove schiave del sesso (eritree/nigeriane). Ho documentazione e dati alla mano. Chi parla senza conoscere dovrebbe andare a Ventimiglia, così un giorno si potrebbero vergognare di quello che ha detto”.