Nadia, segretaria della Chiesa Russa di Sanremo, è in costante contatto con i medici del “Santa Corona” di Pietra Ligure dove è ricoverata Alena Sudokova, 22enne precipitata da una scarpata a Capo Nero. Una volta che la respirazione si ristabilirà, Alena uscirà dalla Rianimazione, ma il ritardo di 2 ore dei soccorsi potrebbe aver provocato danni permanenti. “Se fosse stata soccorsa subito, non ci troveremo in queste condizioni – dice Nadia – A preoccupare sono le lesioni cerebrali riscontrate dalla Tac. Ci vorranno mesi di riabilitazione prima che possa riacquistare un minimo di attività. La tengono in coma per le fratture riportate a femore, anca e polsi. Ha lesioni vertebrali e difficoltà respiratorie”.