Il racconto di due testimoni rappresenta un punto fermo dell’accusa di tentato omicidio contro Zied Yakoubi, algerino di 32 anni. Dopo la caduta in una scarpata a Capo Nero Alena Sudakova, 22enne turista tedesca, in coma in un letto dell’ospedale Santa Corona di Pietra Ligure. Stando ai testimoni, il 32enne prima l’ha gettata e terra e presa a schiaffi, poi l’ha afferrata per i capelli, trascinandola fino al muretto del belvedere e l’ha spinta nel vuoto, forse dopo un tentativo di violenza sessuale, come scrive Paolo Isaia su “Il Secolo XIX”.