I ragazzi del tecnico Pippo Malatino, si aggiudicano la tappa francese del Torneo “Oasis” di beach-handball che si è svolto a Le Lavandou, sbaragliando la concorrenza.
Martedì 7 agosto, si è disputata a Le Lavandou, nella regione del Var, l’ultima tappa dei tornei “Oasis” di Beach Handball, organizzati dalla Federazione Francese di Handball e sponsorizzati dalla nota marca di bibite.
A questa ultima tappa, ha partecipato anche la squadra della Liguria Beach Handball, che guidata dal tecnico d’area Pippo Malatino, ha voluto concludere con questo appuntamento, la serie di impegni estivi di questa spettacolare disciplina, che sempre più prende piede e che sta dando a tutta la Federazione Italiana Giuoco Handball, enormi soddisfazioni.
I liguri hanno vinto tutte le partite ed hanno perso solo un set in finale, contro i gli avversari del club di Bornes les Mimosa, regolati poi agli “Shoot out” , dove il portiere ventimigliese Coccoluto è stato l’autentico protagonista.
“Abbiamo voluto chiudere la stagione, con questo prestigioso torneo dopo che dal mese di giugno, i ragazzi hanno disputato tre stages di preparazione e partecipato ai tornei di Ventimiglia, La Spezia e Gaeta. Questo gruppo è davvero interessante ed in questo ultimo impegno, ha avuto anche l’onore di essere osservato dal tecnico delle Nazionali Maschili Vincenzo Malatino, che si appresta con la Nazionale Under 18, a disputare le prossime Olimpiadi giovanili del mese di ottobre a Buenos Aires.
La squadra che ha partecipato al Torneo di Le Lavadou è stata composta da ragazzi provenienti dalla Pallamano Ventimiglia: Coccoluto, Gangemi, Agnese, Benini e Bennari; dal San Camillo Imperia: Madara, Lurgio e Cucé e dal SG Spezia: Pelli e Luciani.
Grandi sono stati i progressi di queste ultime settimane e l’esperienza sarà certamente ripetuta in futuro.
I nostri amici francesi, si sono complimentati per l’eccellente livello di gioco espresso dai nostri ragazzi, ciò ci riempie di orgoglio e deve incoraggiare i nostri giovani ad investirsi sempre di più in questa magnifica disciplina”.