Dario Bosio e Stefano Carini saranno al “Velvet” di Bordighera giovedì 12 luglio: un viaggio-mostra-reportage antropologico nell’Iraq contemporaneo.
Con degustazione di sapori e musica di ispirazione medio-orientale. L’evento si inserisce nell’ambito del ciclo “Hope”, inaugurato al Velvet un anno fa. Dario e Stefano sono due fotografi appena trentenni con un condiviso approccio antropologico nella loro indagine e sguardo sul mondo.
Si conoscono in Danimarca durante gli studi universitari, quindi lavorano insieme in Iraq e in Olanda. Da queste esperienze nasce DARST, L’interessantissimo progetto che li accomuna, uno studio di produzione di documentari nomadi e arte visuale, basati sulle ricerche e i lavori che come free-lance li portano in giro per i confini del mondo; con committenti del calibro di Time, BBC, Internazionale.
I flussi migratori indagati al microscopio nei luoghi d’origine attraverso la conoscenza delle persone sono l’oggetto privilegiato della loro ricerca.
Tutti i linguaggi si trovano e si intrecciano nei loro lavori, vere e proprie opere d’arte dinamiche e visuali. Il dialogo, l’installazione, il video, la fotografia, la scrittura. Un alto impatto estetico e una grande passione alla base della loro creazione. Una piacevolissima leggerezza e sincera umiltà nel modo di presentare i progetti che eleva sicuramente il profilo dei due foto antropologi.
Dario -ventimigliese di nascita ma cittadino del mondo per determinazione-
poche settimane fa ha già presentato nelle sale della Chiesa delle Gianchette, l’ex centro di accoglienza per i migranti fortemente voluto da Don Rito Alvarerez e ormai noto nel mondo intero, un altro progetto DARST di antropologia visuale realizzato per l’Università di Berlino: of hopes and borders, con grande soddisfazione e apprezzamento del folto pubblico intervenuto.

Giovedì 12 luglio alle 19 nel creativo spazio VELVET di Bordighera:
OVER MY EYES

Dario Bosio e Stefano Carini hanno vissuto in Iraq tra il 2014 e il 2015, dirigendo la prima e unica agenzia fotogiornalistica irachena durante il conflitto con lo Stato Islamico, lavorando a stretto contatto con i fotografi locali e pubblicando il loro lavoro sulle maggiori testate internazionali.

Il progetto OVER MY EYES raccoglie il risultato di quattro anni di collaborazione continuativa con una nuova classe di fotografi documentari iracheni e offre un punto di vista unico su una terra spesso rappresentata in maniera semplicistica e stereotipata. La mostra OVER MY EYES ha inaugurato nel Settembre del 2017 al DOX Centro d’Arte Contemporanea di Praga – il libro in edizione limitata che la ha accompagnata e che gli autori presenteranno raccoglie l’intero lavoro e rappresenta un documento storico e artistico unico e importante.

L’appuntamento è al VELVET bistrolounge di via Sant’Ampeglio a Bordighera alle 19, per una presentazione, video proiezione e conversazione informale con gli autori.
A seguire, lo staff di VELVET proporrà a tutti una degustazione-contaminazione gastronomica e musicale, di ispirazione medio orientale, per chiudere la serata in bellezza e bontà.