La segnalazione al 112 di un cittadino preoccupato alla vista di alcuni soggetti che, con fare sospetto, si aggiravano in Corso Marconi ha attivato subito il protocollo operativo delle Volanti del Commissariato P.S. di Sanremo che, in pochi minuti, erano già sul posto.
E’ stata segnalata la presenza di un uomo fermo all’esterno di un’abitazione, uno in sosta su un’autovettura poco più avanti e di altri due i quali, dopo aver spostato una siepe, si stavano introducendo nel giardino privato della casa.
Intuito immediatamente quello che stava per accadere, gli operatori giunti sul posto, individuavano il soggetto che stava facendo da “palo”, un italiano, 38 anni, con precedenti specifici per rapina e reati contro il patrimonio, il quale, alla vista della Volante della Polizia di Stato, tentava invano di fuggire.
Nell’atto di trattenere l’uomo gli operatori hanno notati, poco più avanti, un’auto che, a tutta velocità, si dava alla fuga, dando però il tempo ai poliziotti di leggerne la targa. I ladri erano stati avvisati via radio proprio dall’uomo fermato dai poliziotti che è stato trovato in possesso di una ricetrasmittente, oltre che di strumenti da effrazione.
Immediate sono iniziate le ricerche dell’auto e dei suoi presunti occupanti i quali avevano rotto il vetro della porta finestra dell’abitazione in oggetto per introdursi all’interno ma, data la rapidità dell’intervento, non sono riusciti a sottrarre alcunché.
La notizia del fuggitivo e il numero di targa è stata comunicata, dalla Sala Operativa del Commissariato sanremese, anche ai Carabinieri i quali attivavano, tramite i propri canali, le dovute ricerche.
La puntuale collaborazione tra le Forze di Polizia, ancora una volta, ha consentito di conseguire un ottimo risultato.
I Militari della Radiomobile di Bordighera, infatti, hanno intercettato la macchina in questione e il suo conducente intento, sulle alture di Ospedaletti, a disfarsi della chiave tentando di sotterrarla nel fango. I Carabinieri hanno fermato l’uomo e lo hanno condotto, per gli atti di rito, nel Commissariato sanremese. All’interno del veicolo sono stati rinvenuti numerosi oggetti atti allo scasso. Degli altri due complici non vi era traccia.
Per queste condotte il “palo” è stato arrestato in flagranza per tentato furto aggravato in concorso e possesso ingiustificato di chiavi e grimaldelli mentre l’autista fermato dai Carabinieri è stato denunciato alla competente Autorità Giudiziaria per le medesime condotte.
In corso ulteriori accertamenti volti all’identificazione degli altri due uomini che hanno cercato di introdursi nell’appartamento.