Due trentenni sono stati arrestati e messi ai domiciliari perché ritenuti colpevoli di avere derubato in casa tre anziani spacciandosi per ispettori del gas e dell’energia elettrica.
I due a Genova hanno rubato contanti e i bancomat degli anziani arrivando ad accumulare 9 mila euro, 2 mila dei quali sono stati giocati alle slot.
Uno dei due era già stato arrestato lo scorso anno per lo stesso reato. I due devono rispondere di furto in abitazione e uso fraudolento di carte bancomat.