Nicki Billie Nielsen, 30enne attaccante danese del Panionios, squadra che milita nella massima serie in Grecia (ex di numerosi club, tra cui Reggina, Lucchese, Villareal e Lech Poznan) è stato condannato dal tribunale del Principato di Monaco ad un mese di carcere in seguito ad una notte caratterizzata da violenza, sesso in strada, consumo di alcol e droga a Montecarlo.
Nielsen dovrà anche pagare 750 euro di multa e 3 mila euro di risarcimento alla donna che si era messa in mezzo mentre il calciatore stava strangolando la sua ragazza. Giovedì scorso in piena notte nei pressi del “Sass’ Café” Nielsen completamente ubriaco aveva aggredito la sua compagna di 20 anni.
Tre anni fa il calciatore (che ha giocato anche 3 partite e segnato un gol con la nazionale della Danimarca) era stato processato nel suo paese di origine per aver morso un poliziotto di Copenaghen.