Settantacinque anni dopo la Ritirata dalla Russia che vide quasi 13.500 soldati italiani dispersi o caduti, rientrano in Italia i resti di un centinaio di giovani vittime. Tra loro c’è un alpino nato nel Sanremese. E’ stata trovata una placca militare ed a breve sarà avvisata la famiglia d’origine. Sono 520 gli alpini imperiesi non tornati dalla Russia. Non è escluso che tra i 100 soldati italiani trasferiti nel Sacrario di Cargnacco ci possano essere altri alpini nati in Riviera, come scrive Giorgio Bracco su “Il Secolo XIX”.