È pubblicato nella home page del sito del Comune di Riva Ligure il bando di gara (e la relativa documentazione) inerente alla gestione tecnica della struttura balneare in concessione al Comune di Riva Ligure: Spiaggia Libera Attrezzata “La Torre”.
Termine ultimo per la ricezione delle offerte: le ore 12 di lunedì 4 giugno. Prima seduta pubblica: ore 9 di martedì 5 giugno.
Potranno partecipare tutti i soggetti possessori dei requisiti previsti nei documenti di gara, tra i quali la solidità economica e finanziaria dell’impresa. Il requisito dovrà essere dimostrato attraverso la presentazione di una dichiarazione rilasciata da un istituto bancario o intermediario autorizzato ai sensi del decreto legislativo 1 settembre 1993 n. 385, rilasciato in data non anteriore a 180 giorni dalla data di scadenza dell’offerta.
La SLA “La Torre” ha una superficie di mq. 1.150,00 ed un fronte mare di ml. 31,00. A tale proposito si fa presente che è in corso di redazione la 3^ variante al PUD Comunale che contempla l’aumento della superficie a mq. 1.750,00 e con un fronte mare di ml. 65,00 (verosimilmente a regime dalla stagione 2019). E’ dotata di manufatti e di attrezzature, così come specificato nei relativi allegati al Capitolato. La base d’asta è di € 8.040,00 annui (€ 24.120,00 per 3 anni) oltre IVA di legge. Il periodo di concessione dell’affidamento potrà eventualmente essere prorogato di anni quattro, se previsto dalla normativa vigente al momento della scadenza del primo triennio, ed il nuovo corrispettivo annuale sarà quello vigente nell’anno 2020 aumentato del 20%, oltre indice ISTAT. Sarà onere dell’affidatario per il periodo compreso tra il 1° maggio ed il 30 settembre di ogni anno predisporre, a propria cura e spese, una postazione di salvataggio; provvedere alla pulizia quotidiana della suddetta spiaggia libera e all’allestimento, nella stessa, di una postazione di raccolta differenziata dei rifiuti; fornire ed installare, a propria cura e spese, tutte le attrezzature mobili. Per il periodo compreso tra il 1 ottobre ed il 30 aprile di ogni anno, invece, dovrà provvedere allo smontaggio/montaggio, e deposito presso propria struttura, a propria cura, spesa e responsabilità, delle attrezzature mobili e cabine non utilizzabili per lo svolgimento dell’attività elioterapica; garantire l’apertura della spiaggia libera attrezzata, ai fini elioterapici, per n. tre giorni settimanali, compresi sabato e domenica, nelle modalità, orari e termini previsti dalle linee guida regionali.

La Civica Amministrazione, volendo continuare a garantire i servizi del territorio mediante interventi mirati alla promozione ed all’accrescimento del benessere dei cittadini, obbligherà ai soggetti affidatari di munirsi di almeno 1 Sedia J.O.B. (o similare), che consenta alle persone portatrici di disabilità motorie, l’ingresso, il galleggiamento e la permanenza in acqua, restando sedute e facilitando le operazioni di assistenza degli accompagnatori.