La chiamata di un cittadino preoccupato alla Centrale Operativa della Polizia di Stato ha dato il via alle indagini lampo.
A contattare gli agenti del Commissariato di Sanremo è stato colui incaricato di eseguire dei lavori di ristrutturazione in un’abitazione. Peccato che giunto sul posto per iniziare la sua prestazione, abbia sentito dei rumori e delle presenze all’interno.
Gli agenti, anche con l’ausilio dei Militari dell’Arma dei Carabinieri intervenuti sul posto, decisi a verificare lo stato dei luoghi, hanno dapprima formato un cordone attorno all’edificio, così da evitare eventuali fughe.
Entrati nell’appartamento, gli agenti hanno effettivamente appurato la presenza di 2 soggetti, mentre un terzo, alla vista degli operatori di polizia, si stava dando alla fuga tentando di scappare dalla finestra. Gli operatori posizionati all’ esterno sono però riusciti a intercettarlo e fermarlo.
All’interno dell’appartamento, sono stati ritrovati residui di cibo e giacigli improvvisati, evidenti segnali che testimoniavano la presenza, da almeno un paio di giorni, dei tre soggetti.
Si tratta di 3 cittadini marocchini, di 27, 25 e 29 anni, che avevano “scelto” quell’appartamento come loro domicilio.
Accompagnati presso gli Uffici del locale Commissariato, i tre stranieri sono stati denunciati per invasione di terreni ed edifici.