Il 20 luglio davanti al Tribunale di Avellino, un sanremese di origini napoletane, Massimo Catapano, 63 anni, dovrà rispondere di appropriazione indebita e tentata truffa.
L’uomo è accusato di avere prelevato il blocchetto di assegni intestato alla società delle due figlie e di una terza persona, all’epoca gestori del ristorante del Tennis Club Solaro, per poi compilare tre cheque da 2.950 euro l’uno e di avere cercato di piazzarli, come scrive Paolo Isaia su “Il Secolo XIX”.