Sabato 21 aprile alle 18 si inaugura la mostra fotografica “Geometrie–fuori dagli schemi” di Ettore Testaverde nello spazio espositivo della Libreria Antiquaria “La Fenice” in piazza Muccioli 5 a Sanremo, che potrà essere visitata fino al 12 maggio.
L’allestimento della mostra è curato da Francesco Papalia, Anna Maria Vitale con Maurizia Biasibetti.
Il titolo racconta la soggettività dell’autore, la sua creatività intesa come ricerca continua, il suo interesse per l’arte e l’architettura.
L’occhio attento del fotografo penetra nel soggetto, lo isola, coglie e cattura un aspetto particolare della realtà: “la rappresentazione geometrica” che allo sguardo non attento spesso sfugge.
Ettore Testaverde svolge, come appare dalle immagini esposte, uno studio approfondito sul disegno geometrico, un insieme di linee, curve e trame presenti in natura e nelle opere architettoniche, dagli edifici della storia antica a quelli della contemporaneità.
E’ così che i dettagli di piante e di elementi naturali, isolati dall’obiettivo fotografico e reinseriti in una composizione rigorosa dell’immagine, si riconoscono nelle linee pure e organiche delle architetture.
I giochi di luce, i contrasti messi in evidenza dal bianco e nero ancor più rilevano una geometria assoluta, quasi perfetta ritrovata nell’elemento naturale e nelle strutture architettoniche.
E’ così che, estrapolati dal loro contesto, i soggetti rappresentati: piante, architetture e paesaggi, essenziali nella loro astrazione, assumono una tale potenza formale da diventare giusti protagonisti e punto di forza dell’intero insieme di scatti.
Ettore Testaverde, architetto e fotografo, da sempre coniuga la passione per la fotografia con l’architettura e le arti visive, sperimentando tecnologie diverse: dalla camera oscura alla camera chiara, esponendo in mostre personali e collettive.
Maurizia Biasibetti