Due ragazzini su quattro, di età tra i 12 ed i 14 anni, si scambiano foto intime con i cellulari. Solo nel 2014 la percentuale era due su sei. È un dato preoccupante quello emerso nel convegno contro il cyberbullismo organizzato dalla polizia a Sanremo per i ragazzi delle superiori. Lo scambio di materiale erotico o pornografico tra giovanissimi è preoccupante, dato che questi messaggi con foto allegate diventano spesso oggetto di ricatti o estorsioni, come scrive Lorenza Rapini su “La Stampa”.