Tre simpatizzanti di “Legio Matutia” sono chiamati a difendersi oggi in tribunale a Imperia al processo per quanto accaduto tre anni fa al cimitero della Foce a Sanremo.
La legge sanziona “chiunque pubblicamente esalti esponenti, princìpi, fatti o metodi del fascismo, oppure le sue finalità antidemocratiche”.
Manuela Leotta, Eugenio Ortiz ed Angela Anfossi sono accusati di aver fatto il saluto romano e di aver gridato “presente” durante la celebrazione, come scrive Maurizio Vezzaro su “La Stampa”.