PALLANUOTO FEMMINILE
La Rari Nantes Imperia perde, alla Cascione, 7-8 contro Castelfiorentino e trova la terza partita senza vittoria. Le giallorosse escono dalla vasca amica profondamente rammaricate perchè consapevoli di aver gettato i tre punti nuovamente al vento. Come già accaduto nelle precedenti due uscite.

Le squadre avevano utilizzato l’intero primo periodo per studiarsi ed i primi sette minuti erano terminati senza reti. Capitan Amoretti, su penalty, suonava la carica e, dopo il pari momentaneo ospite, Anna Amoretti e Lise Accordino fissavano il 3-1 dell’intervallo lungo.
Cambio campo e cambio portiere. La Rari entra nel black-out: Catelfiorentino trovava il pari prima che le imperiesi rimettessero la testa fuori con una conclusione vincente di Martini, quasi dalla metà della vasca. L’illusione del vantaggio durava pochi secondi e le toscane trovavano il controsorpasso.
Due palombe di Nicole Ruma tenevano il risultato in bilico e la rete di Accordino rimandava avanti le giallorosse. Le imperiesi, però, staccavano nuovamente la spina a due minuti e venti dalla conclusione: tante distrazioni, troppi errori e le ospiti trovavano il vantaggio. Nell’affanno finale, uno svarione difensivo concedeva il penalty a Castelfiorentino che però veniva murato da DiMattia. Unico zuccherino in una conclusione decisamente amara.

Le toscane tornano a casa con tre punti meritati per grinta e coraggio ma la Rari fa un grosso mea culpa. Le ragazze, nel prossimo turno casalingo del 15 aprile, avranno l’occasione per invertire il trend negativo.

PALLANUOTO MASCHILE
TABELLINO
R.N.IMPERIA – CASTELFIORENTINO 7-8

(0-0; 3-1; 1-4; 3-3)
IMPERIA – Sowe, Martini 1, M.Amoretti, Ruma 2, Mirabella, A.Amoretti 1, Ferraris, Sattin, Accordino 2, Bessone, S.Amoretti cap. 1, Di Mattia. All.: Stieber
CASTELFIORENTINO – Salvi, Di Salvo, Viviani, Garosi 1, Barbieri 1, Pucciani, Imperato, Gasparri cap. 5, Travelli, Burni, Giannelli, Mugnaini 1, Bellucci. All. Rossi
Note: uscite per limite di falli Ruma (I) e Barbieri (C) nel quarto tempo. Imperia 2/11 + un rigore trasformato; Castelfiorentino 0/10 + un rigore parato

Alla fine è arrivata l’ottava vittoria di fila ma quanta sofferenza! Rari Nantes Imperia vince 8-7 alla Cascione contro Aquatica Torino: i tre punti sono arrivati al termine della partita più sofferta della stagione.

I giallorossi erano partiti bene: i veterani Rocchi e Corio gestivano la situazione e i giovani colpivano. Arrivavano così le reti dei giovanissimi Merkaj, Kovacevic e Ravoncoli ma i piemontesi tornavano in partita con veemenza. La Rari riusciva rimettere la testa avanti per due volte grazie alla doppietta di Capitan Rocchi ma Aquatica giungeva in vantaggio all’intervallo. I ragazzi sembravano pagare l’inesperienza e la assenza forzata di Andrea Somà.
Alla ripresa, dopo i primi momenti di studio, Grossi riportava il risultato in equilibrio. E nell’ultimo minuto: Corio recupera un gran pallone e serve Spano, il numero due si invola e trafigge il portiere avversario per il nuovo vantaggio. Il centroboa Corio si sbloccava nell’ultimo periodo ma, venti secondi dopo, Torino tornava a -1. Nel finale, Merano blinda la porta riscattando così una prestazione a tratti incerta e salva i tre punti al termine di una partita difficile.

TABELLINO
R.N.IMPERIA – AQUATICA TORINO 8-7
(3-3; 2-3; 2-0; 1-1)
IMPERIA – Amoretti, Spano 1, Russo, Ramone, Merkaj R. 1, Taramasco, Durante, Corio 1, Ravoncoli 1, Grossi 1, Rocchi cap. 2, Kovacevic 1, Merano. All.: Pisano
TORINO – Ferrigno, Paletti, DiLorenzo 1, DeLuca 1, Potop, Galeandro, Bianchini 3, Zoupas 1, Sateriale, Capello 1, Rosa, Bianchini, Spano. All.: Cavallera
NOTE: espulso per proteste Ferrigno (T) nel quarto tempo; Sup.Num. Imperia 3/7, Torino2 /5