Erano accusati in concorso di incendio aggravato e morte in conseguenza di altro delitto, in relazione allo scoppio nell’agenzia Eurobet in via del Collegio a Imperia Oneglia che causò la morte dei due attentatori. Il gup ha condannato a 4 e 8 mesi l’imperiese Michele Mucciolo, 27 anni, uno dei gestori dell’agenzia. Era sospettato di aver commissionato l’incendio per intascare i soldi dell’assicurazione. Inflitti 4 anni a Ippolito Trifilio, presunto collegamento tra mandanti ed esecutori, come scrive Maurizio Vezzaro su “La Stampa”.