Contenuto non disponibile
Consenti l'utilizzo dei cookie cliccando su "Accetta" nel banner, oppure scorrendo e navigando la pagina e il sito"

Alla stazione di Menton Garavan una famiglia di migranti africani, padre, bimbo e moglie incinta, saliti sul treno a Ventimiglia, è stata arrestata dopo che l’uomo si sarebbe rifiutato di esibire i propri documenti di identità.
Il figlio della coppia piangeva a dirotto. La donna incinta è stata portata di peso dagli agenti che la tenevano per gambe e braccia, sulla banchina ferroviaria. “Dovete scendere, scendete!” gridano gli agenti ad un uomo che risponde in inglese: “Perché mi arrestate? Non toccate mia moglie, è incinta!”.
Gaspard Flamand, Ulysse Goldman e Philémon Stines, tre studenti delle superiori di Cannes, hanno ripreso con il cellulare la scena e l’hanno pubblicato su Facebook.
“I membri della Crs hanno fermato con violenza una coppia e ai suoi figli durante un controllo il 16 febbraio in stazione di Nenton. La donna, incinta, ha avuto un malore ed è stata trascinata sul binario, dopo che i gendarmi hanno cercato di prendere i loro figli per farli uscire dal treno” raccontano su Facebook, dopo aver condiviso il video.