«Il terrorismo è il morbo dell’umanità, è l’arma letale di coloro che seminano l’odio, la violenza, l’atrocità, l’orrore nei cuori dei deboli, degli inermi… Abbracciamo i libri e le matite al posto delle armi, gettiamo le armi e la paura nel pozzo del nulla».

Giovedì 5 aprile – ore 17.00 – nell’Oratorio di Santa Caterina di Cervo Hafez Haidar, candidato Nobel per la Pace, presenta “Lezioni di Pace”: il Corano, l’Islam, il terrorismo spiegato ai miei allievi, Edizioni Imprimatur: un libro nato in seguito ad un incontro all’Istituto Ruffini di Imperia, che diventa il luogo di ambientazione del racconto.

Dialoga con l’autore il professor Giovanni Poggio, Dirigente dell’ISS. Vittorio Emanuele Ruffini di Genova.
Interventi musicali a cura di “Aula 73” dell’Istituto Ruffini di Imperia (direzione Giovanni Peirone).
Pianoforte: Martina Calabrese
Voce: Anastasia Bottita

È un costruttore di ponti, Hafez Haidar. Per lui la cultura è «mezzo salvifico che racchiude la bellezza, la saggezza, l’amore sconfinato». Ed è tra i maggiori studiosi a livello mondiale delle religioni monoteistiche.
Questo libro nasce dal dialogo con i suoi studenti, ai quali, attraverso il racconto del Corano e della vita di Maometto, vuole insegnare che il fondamentalismo islamico non è che una spaventosa deriva dell’Islam. E nasce dal fanatismo, dall’ira, dall’ignoranza e dagli interessi economici. Un messaggio concreto per «abbattere i muri della diffidenza, dell’odio e della violenza».
Hafez Haidar, nato in Libano, candidato al Premio Nobel per la Pace, insegnante presso0 l’Università di Pavia, ha pubblicato numerosi libri e bestseller tra gli altri per Mondadori, Rizzoli, Piemme e Fabbri Editore, che gli sono valsi numerosissimi premi e riconoscimenti. La sua traduzione di Le mille e una notte ha suscitato l’interesse del mondo letterario. Da anni diffonde l’arte della narrativa e della saggistica nelle scuole e nelle università italiane ed estere. Per Imprimatur ha curato Donne che urlano senza essere ascoltate, una raccolta di scritti di Khalil Gibran (2016), con il quale ha vinto il Premio Juan Montalvo per la narrativa 2017. È presidente onorario del Premio internazionale di giornalismo Maria Grazia Cutuli.

LEZIONI DI PACE
Il Corano, l’Islam e il terrorismo spiegati ai miei allievi
di Hafez Haidar

ISBN 978 88 6830 622 9 | 13,00 €
14×21 brossura con bandelle | pp. 128
Imprimatur Srl
Via Emilia all’Angelo, 7 – 42124 Reggio Emilia
Tel 0522 232222
info@imprimatureditore.it

“Il professor Giuseppe entra nella quarta B dell’Istituto “Ruffini” di Imperia. L’aula è stranamente silenziosa, il giorno prima i terroristi hanno ucciso ventidue persone durante il concerto di Ariana Grande, a Manchester. È l’ennesimo attentato islamico, i ragazzi hanno paura. Si chiedono chi è Maometto, se l’Islam è proprio una religione o una setta che vuole distruggere e sterminare tante persone innocenti”.

Hafez Haidar incontrerà, venerdì 6 aprile, alcuni studenti dell’Istituto Ruffini e dell’Istituto Sauro di Imperia.
Hafez Haidar con Lezioni di pace ha vinto il Premio internazionale “Comunicare l’Europ”a 2018. Haidar, scrittore, critico e intellettuale libanese naturalizzato italiano, ha ricevuto l’onorificenza di Cavaliere della Repubblica Italiana, è direttore generale internazionale della Camerata dei Poeti di Firenze e presidente di diversi comitati per i diritti umani. In questo testo ha raccolto, in forma romanzata, una serie di lezioni fatte ai suoi studenti per far loro conoscere la cultura araba, la vita di Maometto, la nascita del Corano, l’influenza araba sull’Occidente, la diffusione della religione islamica e dedicando le ultime pagine al tema del terrorismo.
Convinto sostenitore della cultura come “mezzo salvifico”, Haidar vuole far comprendere – ai suoi allievi prima e a ogni lettore poi – quanto il fondamentalismo islamico sia una spaventosa deviazione dell’Islam, che prende vita e forza dall’ignoranza, dalla paura, dal fanatismo e dagli interessi economici e quanto sia necessario quindi il dialogo tra i popoli per sconfiggerlo. Bisogna “creare un ponte culturale e cominciare a seminare qualcosa”, perché le religioni sono nate per unire, non per separare e distruggere.
Il Progetto ha ottenuto il Patrocinio del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR) (Ufficio Scolastico Regionale per la Liguria Ufficio V – Ambito Territoriale di Imperia) e l’autorizzazione come Corso di formazione docenti per gli insegnanti di ogni ordine e grado di tutta la Regione. E’ stato inserito inoltre, dall’ Istituto Ruffini, sul sito ufficiale della formazione S.O.F.I.A.
Allestimento floreale: Vivaio Fratelli Arimondo
Ingresso libero
La Rassegna è ideata dalla prof.ssa Francesca Rotta Gentile e promossa dall’Associazione Culturale Cumpagnia du Servu, con il patrocinio dell’Assessorato alla Cultura e Istruzione del Comune di Cervo (delegato all’istruzione Annina Elena) e della Provincia di Imperia; con l’intento, per di più, di valorizzare il patrimonio artistico e architettonico del meraviglioso borgo del golfo dianese.