Dopo oltre due ore di accesa discussione, il sindaco di Sanremo, Alberto Biancheri ha chiuso la “battaglia” sulle multe (da 25 ai 300 euro) previste per chi viola il divieto di rovistare nella spazzatura. Il caso era stato sollevato dai Cinque Stelle, secondo cui “si va a sanzionare la povertà e la disperazione”. Il regolamento è stato approvato dalla maggioranza, integrato da un ordine del giorno in cui si chiede “indirizzare le persone bisognose alla più opportuna assistenza per la tutela del loro benessere e dell’igiene pubblica”, come scrive Claudio Donzella.