L’ex sindaco di Genova Marta Vincenzi in Appello è stata nuovamente condannata per l’alluvione del novembre 2011 in cui persero la vita 6 donne tra cui due imbe. In primo grado era stata condannata a cinque anni. Il marito dell’ex sindaco, Bruno Marchese ha avuto un malore e si è accasciato in terra. Per l’accusa, i politici e i tecnici genovesi non chiusero le scuole e le strade nonostante fosse stata diramata l’allerta 2. Quel giorno morirono Shpresa Djala, mamma di 29 anni e le figlie Gioia (8 anni) e Janissa di 10 mesi, Serena Costa (18), Angela Chiaramonte (40) ed Evelina Pietranera (50).