VIAGGIOADAUSCHWITZ a/r è il titolo dello spettacolo che sarà messo in scena dalla Compagnia il Melarancio di Cuneo sabato 24 marzo alle ore 21 al Centro Polivalente ex Chiesa di San Francesco di Ventimiglia Alta.
Scritto e interpretato da Gimmi Basilotta, con la regia di Luciano Nattino e le musiche suonate dal vivo da Isacco Basilotta, lo spettacolo è organizzato dalla Sezione Soci Coop Liguria di Ventimiglia in collaborazione con le Associazioni partigiane locali ANPI e FIVLe l’Associazione culturale intemelia XXV Aprile-Arci, col patrocinio del Comune di Ventimiglia e dell’Istituto storico della Resistenza e dell’Età contemporanea di Imperia.
L’ingresso è ad offerta libera. La cittadinanza è cordialmente invitata.

VIAGGIOADAUSCHWITZ a/r è la storia di un uomo convinto della sua integrità morale e del suo senso di giustizia, che, un giorno, durante la visita al campo di concentramento di Buchenwald, immaginandosi prigioniero in quel luogo, scopre il lato oscuro di sé e drammaticamente comprende che in quella condizione potrebbe per la sua sopravvivenza abiurare a tutti i suoi principi etici. Per uscire dal baratro in cui questa scoperta lo ha sprofondato, parte per un lungo pellegrinaggio a piedi, seguendo le rotte della deportazione, ricercando se stesso, i fatti e le storie di un’umanità offesa e scoprendo il potere taumaturgico del contatto e della relazione con la gente e con il mondo.

Lo spettacolo ha ricevuto il Premio Eolo Awards 2014 come miglior progetto creativo con la seguente motivazione: “Lo spettacolo mette in scena in modo poetico e personale un viaggio del tutto particolare, quello compiuto dall’attore insieme a un folto gruppo di compagni di avventura dal Piemonte fino in Polonia, ripercorrendo a piedi il medesimo doloroso viaggio di deportazione che nel 1944 portò ventisei ebrei cuneesi da Borgo San Dalmazzo ad Auschwitz. Un cammino di piede e di anima che fonde in modo limpido e commovente la dimensione fisica e quella spirituale”.
Il testo dello spettacolo, inoltre, ha vinto il primo premio al concorso nazionale Premio Centro alla Drammaturgia per testi di monologhi 2012
Il progetto Passodopopasso, realizzato da Gimmi Basilotta nel 2011, è stato promosso dalla residenza teatrale Officina di Cuneo e dalla Compagnia Il Melarancio ed è stato premiato dalla Presidenza della Repubblica, condiviso dai Ministeri di Difesa, Turismo e Istruzione, diverse Regioni e Province italiane e numerosi comuni tedeschi, austriaci e italiani, diversi Istituti storici della Resistenza e Comunità ebraiche.
L’appuntamento è per sabato 24 marzo ore 21.
L’ingresso è offerta libera.