Rivieracqua, società che gestisce il Servizio Idrico Integrato, è sempre più in crisi: creditori da pagare per lavori già svolti, crediti da incassare dai Comuni, spese di ordinaria manutenzione da sostenere. I guai sono legati anche a due inchieste della Procura. Una riguarda i concorsi truccati con 11 persone indagate. L’altra riguarda le spese di gestione della società, in particolare alcune consulenze: il cda è accusato di truffa, abuso d’ufficio e falso in bilancio, come scrive Giulio Gavino su “La Stampa”.