Multa da 200 euro a chi rovista nei cassonetti a Genova, ma solo se non lo fa per cercare da mangiare. Un emendamento che lima ulteriormente il raggio d’azione della delibera di giunta che prevede diverse misure per contrastare fenomeni di degrado nelle aree del centro storico, del porto antico e della “city”. La modifica non contempla “daspo” perché il decreto Minniti prevede che l’ordine di allontanamento possa essere disposto solo in caso di ubriachezza, atti contrari alla pubblica decenza, commercio abusivo o parcheggiatori abusivi.