Mercoledì 21 marzo alle ore 21.15 al Teatro Lo Spazio Vuoto ad Imperia andrà in scena lo spettacolo “Un comico fatto di sangue” di e con Alessandro Benvenuti (collaborazione drammaturgica di Chiara Grazzini).
L’autore e la sua compagna di vita analizzano con un linguaggio comico modernissimo e con chirurgica spietatezza i rapporti tra i membri di una famiglia che sa tanto d’Italia, di questa nostra Italia che ha perso la bussola del buon senso e naviga ormai a vista tra i flutti sempre più minacciosi del mar dell’incertezza. Una commedia in cinque atti rapidi ed incisivi dove nessuna parola è messa lì per caso. Una drammaturgia sorprendente nella sua semplicità.
“Passando attraverso cinque momenti chiave o testimonianze, l’autore narra il progressivo degenerare dei rapporti di una famiglia composta da un marito, una moglie, due figlie e qualche animale… di troppo. E più i fatti, via via che il tempo passa, si fanno seriamente preoccupanti, e più, nel raccontarli, diventano, per chi li ascolta, divertenti.E’ il comico, che essendo fatto di sangue non rinuncia neppure di fronte a un dramma al piacere di poter piacere a chi lo ascolta? O è il fatto di sangue in sé che nonostante la sua tragicità diventa a suo modo comicamente sorprendente? Allo spettatore il piacere, spero, di decidere ascoltandolo.”

ALESSANDRO BENVENUTI
Attore, commediografo, autore, regista teatrale e cinematografico, si forma nel cabaret intorno agli anni settanta. Nel 1972 forma il trio dei Giancattivi assieme a Paolo Nativi e Athina Cenci. Lo storico gruppo cabarettistico raggiunge la fama con l’ingresso di Francesco Nuti e la successiva partecipazione a programmi televisivi come Non Stop.
Negli anni ’80 partecipa a un episodio di Professione vacanze e al film Soldati – 365 all’alba. Per la tv conduce il programma La fabbrica dei Sogni. Dopo lo scioglimento dei Giancattivi, nel 1990, Benvenuti diresse Benvenuti in casa Gori, Zitti e Mosca, Caino e Caino.
Come attore recita in moltissimi film tra cui Carabinieri si nasce, di Mariano Laurenti, Commedia Sexy, di Claudio Bigagli, Maniaci sentimentali, di Simona Izzo.
E’ stato nominato nel 2006 direttore artistico del Teatro Dante di Campi Bisenzio.