Ha aggredito una ragazza di 17 anni che stava tornando a casa col fidanzato, mentre erano sulla funicolare che dalla Zecca porta a Righi, a Genova. I due fidanzati erano a bordo della funicolare quando è salito il profugo, visibilmente ubriaco ed ha fatto apprezzamenti volgari alla ragazza. Le si è buttato addosso e l’ha palpeggiata, mettendole una mano sotto la gonna. Poco dopo la Polizia ha arrestato il 33enne nigeriano richiedente asilo, con l’accusa di violenza sessuale, minacce gravi e interruzione di pubblico servizio.