E’ Luigi Surdich, docente e letterato di fama con all’attivo una monumentale produzione fatta di molte decine fra saggi e libri, il protagonista oggi, alle 16,30, alla Sala Ranuncolo del Palafiori di Sanremo, della rassegna letteraria “La cura delle parole”.
Professore ordinario di Letteratura italiana all’Università di Genova, Surdich è esperto di Dante Alighieri e soprattutto Giovanni Boccaccio del quale ha rivisitato, e interpretato, tutte le sue opere. Oltre che di letteratura medioevale, si è occupato di autori del secondo Ottocento come Edmondo De Amicis e Giovanni Faldella. E, ancora, spaziando sul ‘900, di Gabriele D’Annunzio, Guido Gozzano, Dino Campana, Italo Calvino, Natalia Ginzburg, Alfonso Gatto, Vittorio Sereni, Giovanni Giudici, Gianni Brera, Antonio Tabucchi con altri narratori e poeti. Fra tutti si è soffermato dettagliatamente sull’opera di Giorgio Caproni.
La rassegna, organizzata dall’istituto Ruffini-Aicardi di Arma di Taggia, con impegnati in prima persona il dirigente Giuseppe Monticone e il professor Antonio Panizzi, coadiuvati da Manuela Ormea, Ilaria Cadirola e Lucia Jacona, è riconosciuta ai fini dell’aggiornamento richiesto dal Miur ai docenti. Coloro che ne faranno richiesta otterranno la certificazione della loro presenza.