In Tribunale a Imperia Francesco Mazza, 71 anni, accusato di estorsione nei confronti dell’ex vicino e padrone di casa, è stato condannato a 4 anni e 10 mesi ed al pagamento di una multa di 4.500 euro. Nel capo di imputazione erano contestati anche i reati di insolvenza fraudolenta e lesioni. Secondo le accuse, Mazza avrebbe angariato il vicino che gli aveva dato in affitto un alloggio in periferia a Imperia. Non solo non pagava la pigione ma si sarebbe fatto prestare denaro mai più restituito, come riporta Maurizio Vezzaro su “La Stampa”.