Il Sindaco di Ventimiglia, Enrico Ioculano, a nostro avviso non ha gestito bene la vicenda migranti: non ha visto arrivare l’ondata e preparare un piano di accoglienza, cosa che invece noi avevamo denunciato già in campagna elettorale per le comunali, dunque una anno prima che tutto accadesse, e ha dato l’impressione di subire le gerarchie di partito nei rapporti con il governo.
Però ci ha messo l’impegno e la faccia. Si è insomma comportato come un buon soldato in trincea che non chiede medaglie, di sicuro non come l’attendente imboscato di un generale nelle retrovie e che magari ottiene benemerenze per una guerra che non ha minimamente combattuto.
Suona dunque tanto più odioso l’attacco dell’ “eroe vendicatore”, che forse ora si aspetterà miracoli da qualche nuovo “salvatore della Patria”. Da parte nostra tutta la solidarietà al Sindaco e la ferma condanna di gesti vigliacchi e intimidatori.
Carlo Iachino
Consigliere Comunale di PROGETTO VENTIMIGLIA