A gennaio aveva segregato in casa la compagna, una sanremese di 28 anni, per convincerla a sposarlo con l’unico obiettivo di ottenere il permesso di soggiorno. Arrestato dalla Polizia, che aveva liberato la giovane, Rihani Mahdi, 33enne tunisino, ieri in tribunale ha patteggiato una condanna ad un anno di reclusione per sequestro di persona, con sospensione condizionale della pena, come scrive Paolo Isaia su “Il Secolo XIX”.