La Rari Nantes Imperia femminile trova una bella vittoria, per 5-7, in casa del Lerici e centra il quarto successo consecutivo. I tre punti importanti giungono da una vasca complicata, al termine di una partita molto fisica e decisamente combattuta.

Le giallorosse volano nella prima metà di gara, ponendo il distacco decisivo. Garibbo, Ruma e Accordino firmano lo 0-3 dei primi 8 minuti, ai quali vanno aggiunte le successive reti di Mirabella (su rigore) e ancora del centroboa Garibbo. Nel frattempo, capitan Amoretti è l’osservata speciale: fin da subito, il confronto con l’avversaria Milikovic è piuttosto acceso e induce il direttore di gara a richiamare le atlete.
Nella ripresa escono le padrone di casa che dimezzano lo svantaggio. La pressione sale mentre proprio non scendono i livelli dell’ agonismo e della fisicità. La Rari però è brava a mantenere l’equilibrio e non concedere chance che potevano rimettere in gioco Lerici. Una fase della partita nella quale splendono Garibbo in attacco (poker personale per lei) e Sowe tra i pali: è l’estremo difensore a dare sicurezza alla difesa e mettere in ghiaccio il risultato con una serie di belle parate. Il finale è 5-7 per le giallorosse.
Domenica prossima, le ragazze saranno di scena a Firenze, contro R.N.FLORENTIA. Fischio di inizio alle ore 17.30

TABELLINO
LERICI – R.N.IMPERIA 5-7

(0-3; 1-2; 3-1; 1-1)
LERICI – Raffo, Milikovic 1, DiGuglielmo 1, Vivaldi 1, Bertonati, Fioriti, Malacalza, Portunato 1, Culli 1.
IMPERIA – Sowe, Garibbo 4, Martini, Platania, Ruma 1, Mirabella 1, Amoretti A, Ferraris, Sattin, Accordino 1, Polverino, Amoretti S. cap., Di Mattia

Con tanta fatica ma alla fine la Rari Nantes Imperia maschile passa a Prato per 10 a 7. Una Azzurra Nuoto determinata mette alla corde i giallorossi che riescono a reagire e portare a casa i tre punti. Una vittoria importante per i ragazzi di Pisano che mantengono la testa della Serie C.

Al via, l’Imperia è legata al palo (sono i legni a fermare i giallorossi) e i toscani fanno la voce grossa: i primi otto minuti terminano sul 2-0 per i padroni di casa. Il ritorno in vasca di Corio è fondamentale e lo testimonia con una doppietta che riporta il tabellino sul pari prima che, quasi alla seconda sirena, Prato torni avanti.
La Rari soffre ma è viva: Corio (con un’altra doppietta) è implacabile e Merano abbassa la saracinesca mantenendo la parità. Sono il portiere ed il centroboa i migliori della Rari ed anima di una squadra che, da lì a poco, saprà risollevarsi. E’ il giovane Mirabella a firmare il primo vantaggio: un gol che dà la svolta al match. Subito dopo, Ramone firma il +2 col quale si chiude il terzo periodo.
Ancora Ramone, una doppietta di Durante ed il pokerissimo di Corio: la Rari chiude la contesa con un 7-10 sofferta, grazie all’allungo finale.

La Rari conquista tre punti tanto preziosi quanto sofferti. Il ritorno di Corio, seconda cinquina in due partite, è stato fondamentale così come le parate di Merano, oggi migliore in vasca.

TABELLINO
AZZURRA NUOTO – R.N.IMPERIA 7-10

(2-0; 1-2; 1-4; 3-4)
PRATO – Antonini, Cerbai 2, Giulietti, Guarducci, Carraresi, Della Giovampaola, Zampini, Grandini, Gregolon 3, Brachi 1, Scali, Calamai cap. 1, Pontillo. All.: Magi
IMPERIA – Amoretti, Mirabella 1, Merkaj E., Ramone 2, Merkaj R., Durante 2, Corio 5, Russo, Somà, Rocchi cap., Pedio, Merano. All.Pisano
Note: uscito per limite di falli Rocchi (I) nel quarto tempo.