Ventimiglia| La consigliera comunale del Movimento Cinque Stelle Silvia Malivindi interviene sulla questione dell’errore nel bilancio consolidato emerso nei mesi scorsi ed ammesso con riluttanza anche dalla amministrazione Ioculano. Ecco le sue parole: “Al funzionario che ha sbagliato il Bilancio consolidato andrà l’attribuzione di posizione organizzativa per raggiungimento degli obiettivi? 

Questa settimana, mentre il Sindaco era assente, qualche strada in frazione rimaneva bloccata a causa della neve e il ponte di Bevera crollato restava un problema per la vallata, è emerso un altro fatto gravissimo, indice, come tutto il resto, di cattiva amministrazione. 

È infatti giunta la conferma che il bilancio consolidato del 2016 approvato dall’amministrazione Ioculano è sbagliato, e sembra che il funzionario che ha redatto questo bilancio sbagliato otterrà comunque un’attribuzione di posizione organizzativa, in pratica “un aumento”. Sembra un paradosso.

Il Sindaco, oltre ad avere minimizzato dicendo che si trattava solo un errore di forma (non è così, e comunque nella pubblica amministrazione contano sia la forma che la sostanza), non sembra preoccuparsi del funzionamento della macchina comunale, sembra dimenticare che un comune per funzionare ha bisogno di un’organizzazione che premi la meritocrazia. 

Il raggiungimento degli obiettivi e il conseguente aumento salariale devono seguire dei criteri che considerino attentamente l’operato svolto, altrimenti si fa perdere la voglia a chi lavora in modo diligente ed efficace. 

Tutto sembra oramai rimesso all’“autonomia” dei dipendenti comunali, la politica è assente e sorda.