Gli agricoltori di una volta erano persone che tenevano viva la memoria della cucina; erano i maestri, in Italia, per l’utilizzo delle erbe. Dalla tradizione contadina, una rivisitazione di una ricetta classica del nostro territorio, una profumata e creativa variante del pesto alla ligure. “La cipolla egiziana ligure che in questa ricetta sostituirà il basilico e l’aglio, si unirà all’olio extravergine d’oliva, al formaggio, ai pinoli ed alle nocciole, per diventare un gustoso ed originale condimento per i nostri piatti “biodiversi” spiega Marco Damele.

Ingredienti:
Foglie fresche di cipolla egiziana ligure
Olio extravergine d’oliva
Sale
Pinoli e nocciole
Parmigiano Reggiano

In un mortaio, pestare le foglie di cipolla egiziana ligure, insieme ai pinoli, nocciole, l’olio extravergine d’oliva ed il sale fino ad ottenere una crema omogenea e densa. Il pesto ricoperto di olio extravergine d’oliva si può conservare in frigorifero per un paio di settimane.